MILLENIUM VOLLEY, IL DERBY È TUO! BUSTO SI ARRENDE 3-2

18

Era il confronto più atteso della stagione delle Leonesse, tra due formazioni con grandi ambizioni di promozione.
Nella prima trasferta della stagione, le Leonesse di coach Beltrami trovano 2 punti importantissimi per la classifica e, soprattutto, per il morale. Il 2-3 finale, infatti, arriva dopo una gara al cardiopalma, conclusasi con un tie-break finale non adatto ai deboli di cuore. Leonesse brillanti a fasi alterne nella gara, capaci di mettere in difficoltà le quotate avversarie, ma anche di spegnersi improvvisamente incappando in errori evitabili.

Futura Volley Giovani Busto Arsizio – Banca Valsabbina Millenium Brescia 2-3 (16-25, 25-16, 23-25, 25-14, 12-15)

Futura Volley Giovani Busto Arsizio: Bassi 13, Sartori 7, Bici 17, Biganzoli 14, Lualdi 21, Demichelis 8; Garzonio (L). Morandi, Landucci. N.E. Monaco, Angelina, Badini, Sormani (L). All. Lucchini.

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Bianchini 13, Tanase 19, Fondriest 10, Morello 3, Cvetnic 7, Ciarrocchi 10; Scognamillo (L). Giroldi, Blasi 2, Sironi, Bartesaghi 3. N.E. Caneva. All. Beltrami.

Arbitri: Ciaccio Giovanni, Pecoraro Sergio

MVP: Alice Tanase (Banca Valsabbina Millenium Brescia)

Lucchini sceglie Demichelis-Bici, Sartori-Lualdi, Biganzoli-Bassi (alternata all’under Morandi) e Garzonio libero in partenza, mentre coach Beltrami risponde con Morello-Bianchini, Ciarrocchi-Fondriest, Cvetnic-Tanase con Scognamillo libero.

La Millenium parte alla grande nel big match del girone A. Le Leonesse spingono al servizio e lasciano poco spazio alle avversarie. Un muro di Bianchini obbliga Lucchini al primo time-out sul 6-11. La Valsabbina continua a forzare i colpi, e viene premiata dal momentaneo 11-17 ad opera Tanase. La Futura, però, dimostra di essere tra le favorite del girone col recupero fino al 13-17 firmato da Lualdi. Da qui la palla è solo di Brescia, capace di andare a chiudere sul 16-25 senza troppa fatica con l’ace finale di Ciarrocchi.

Busto si dimentica in fretta del set perso, scendendo grintosamente in campo nel secondo. Il fattore “B”, formato da Bassi e Bici, manda Beltrami al tempo sul 7-5, poi replicato sul 9-14 dopo l’ace dell’ex Biganzoli. La neoentrata Bartesaghi (al posto di una Cvetnic non al meglio) mura il 12-15 (tempo Futura) ma è un fuoco di paglia. Le bustocche riprendono l’enfasi persa pocanzi spingendo forte e lasciando poco o nulla alle bresciane. Il primo tempo di capitan Lualdi rimette in equilibrio la partita: 25-16.

Rientra Cvetnic nel terzo. Sull’onda dell’entusiasmo del pari, però, la Futura comincia alla grande anche questo parziale, scavando subito un mini-solco sul 5-1. Le padrone di casa creano e distruggono, così la Valsabbina torna al solo punticino di gap dopo l’invasione di Demichelis (10-9), giungendo al pari col servizio vincente di Ciarrocchi: 12-12. Tanase firma con un ace il break che spinge Lucchini al tempo (15-17), e trascina le proprie compagne fino al muro sul 16-21 di Cvetnic. Le “Cocche” non sono mai dome. Punto dopo punto risalgono la china, ma rimane un break, che risulterà prezioso per la conquista del periodo da parte delle Leonesse: 23-25 con Bianchini.

Busto rientra alla grande dopo l’intervallo, infliggendo alle ospiti il break del time-out sull’8-5. Leonesse ferite, ma non abbattute. L’ace di Tanase ristabilisce la parità all’ 8, dove però Millenium si eclissa. Dal punto numero 8 alla fine solamente altri 6 palloni andranno a terra per le giallonere, lasciando un’inevitabile via libera alle padrone di casa, che ne approfittano senza lasciarselo dire due volte. Il muro di Sartori finale è la fotografia del set: 25-14 e partita che si deciderà ai 15 finali.

Il tie-break finale si presenta al pubblico del PalaBorsani con le bustocche più decise in avvio e capaci di strappare il break sull’ 8-6, anche grazie agli errori bresciani. Il vantaggio di 2 punti viene presto azzerato grazie al block-out di Tanase (8-8), che fornisce linfa vitale alle giocatrici bresciane. Proprio Tanase, con un servizio estremamente incisivo, serve l’occasione di una doppia slash a Fondriest che porta l’ 11-14 sul tabellone, poi chiuso dal pallonetto di Cvetnic: 12-15 e 2-3 finale.

Il commento al termine del match di coach Alessandro Beltrami «All’inizio del campionato avremmo firmato per venire qui a vincere. Stasera loro hanno trovato una quadra importante e nonostante fossero senza Angelina, ognuno ha giocato le proprie carte» Prosegue il tecnico «Loro hanno messo in campo una grandissima difesa, anche noi abbiamo dato tanto ma non tanto quanto Busto. Alla seconda giornata, una partita così lunga, così tesa, così importante dà tanta soddisfazione. Stiamo facendo cose belle e abbiamo mostrato di saperci rialzare, come nel finale di terzo set e nel quinto».

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy