PALAGROTTE OFF LIMITS PER I TUCANI

42

La Consoli Centrale McDonald’s lavora per trovare il suo nuovo equilibrio in campo senza Cisolla, ma paga la condizione di emergenza contro un sestetto molto solido. Pur in vantaggio in due set su tre, non riesce a capitalizzare e portare a casa punti dal PalaGrotte. Iervolino: “Proseguiamo nella traccia del miglioramento: vogliamo un buon finale di campionato”

BCC CASTELLANA GROTTE CONSOLI CENTRALE McDONALD’S 3- 0 

(25-20; 25-23; 25-23)

Starting six

I Tucani sono in campo con Tiberti e Bisi, Galliani e Bergoli/Tasholli (alternati nel cambio under) in posto quattro, Esposito e Candeli al centro; Franzoni è il libero. Per i padroni di casa Gulinelli conferma Garnica e Cazzaniga, Ottaviani e Rosso schiacciatori di banda, Gitto e Patriarca al centro con De Santis libero.

Match in pillole

Set in parità fino al decimo punto, poi arriva il break di Castellana che scappa sul 15-11, aiutata da un po’ di disordine nel campo ospite. Brescia è troppo timida in attacco e ai padroni di casa non serve un grande sforzo per allungare 21-15: la difesa dei Tucani prova a contrapporsi alle botte di Cazzaniga e Rosso, ma non è abbastanza aggressiva sulle coperture e il parziale è compromesso (25-20).

Castellana concede qualche sbavatura e Brescia approfitta, sfruttando un servizio più efficace e il maggiore rigore in campo (4-10). Galliani e Esposito passano e sembrano aumentare la sicurezza del gruppo, ma la BCC ritrova ritmo e accorcia (8-11), minando la solidità dei Tucani, ancora non abbastanza aggressivi in copertura. Arriva il sorpasso (16-15) e si riaprono i giochi: Zonta, Dall’Agnol e Orlando Boscardini entrano per il servizio, ma è Ottaviani a trovare l’ace del 23-21 che lancia i suoi verso il finale (25-23).

Partenza finalmente più sciolta dei Tucani che sul turno dai nove metri di Esposito vanno 4-8. Due ace di Cazzaniga costringono Zambonardi allo stop e un paio di errori – in ricezione e in battuta – sono ancora fatali: sorpasso, stacco 15-11 e ancora rincorsa per i bianco blu, che subiscono il muro di casa e sprecano tanto dalla linea di fondo. Brescia si innervosisce e pasticcia, regalando tre palloni importanti che valgono il 20-17. Fiammata d’orgoglio nel finale, con Bisi e Galliani che annullano quattro match ball sul turno al servizio di Tiberti. Chiude Rosso al quinto, ancora sul 25-23.

Il commento

L’assistant coach Paolo Iervolino commenta con lucidità: “Abbiamo espresso qualcosa di meglio rispetto alla partita scorsa e dobbiamo lavorare in questa traccia di miglioramento. Siamo in un momento di emergenza: l’inserimento al posto di Cisolla di due giovanissimi, non abituati alla serie A, certamente va a intaccare l’equilibrio in campo e, quando di fronte hai sestetti solidi e tatticamente completi come Castellana, qualcosa paghi. Noi crediamo di poter dimostrare di essere una squadra anche in questa situazione e, per aumentare l’unione e la spinta di questo gruppo, dobbiamo continuare il lavoro sulla qualità dei fondamentali di muro, battuta e difesa, prima di tutto.  Vogliamo un finale di campionato di cui essere soddisfatti e torneremo subito al lavoro con ottimismo e determinazione in vista del match contro Siena”.

Michele Bergoli: “Peccato perché ce la siamo giocata su un campo difficile anche senza Cisolla. La differenza nei momenti più delicati l’han fatta qualche pallone facile che non avremmo dovuto sbagliare e qualche errore di  troppo in battuta, soprattutto nel secondo set”.

ll tabellino

BRESCIA: Orlando, Tasholli, Tiberti 1, Crosatti, Cogliati,  Bergoli 2, Bisi 13, Franzoni (L), Galliani 13, Candeli 5, Esposito 7,  Tonoli ne, Ghirardi ne. All. Zambonardi.

CASTELLANA GROTTEGarnica 1, Ottaviani 11, Patriarca 8, Cazzaniga 13, Rosso 9, Gitto 9, De Santis (L), Dall’Agnol, Zonta. Ne: Palmisano, Erati. All. Gulinelli

Note:

Ace Brescia 1, Castellana Grotte 5.                 
Battute sbagliate Brescia 14, Castellana Grotte 19
Muri  Brescia 2, Castellana Grotte 8
Attacco Brescia 42%,  Castellana Grotte 47%
Ricezione Brescia  57% (28% perfetta),  Castellana Grotte 64% (38% perfetta)

Durata: 25’ 26’ 25’ . Totale: 1h16

Arbitri: Enrico Autuori e Luigi Pasciari. Addetto al Video Check: Massimiliano Simone.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy