TENNIS: TORNEO DI DESENZANO NEL SEGNO DI SPERONELLO

25

Non è bastato nemmeno un elenco di 263 altri pretendenti al trono per strappare a Marco Speronello la corona del “Torneo Città di Desenzano – Trofeo Saottini Auto”, che sui campi della Spiaggia d’oro ha tagliato il prezioso traguardo delle trenta edizioni. Il tennista trevigiano si era già preso di prepotenza le ultime due e ha calato il tris quest’anno, in un Open – da 6.000 euro di montepremi – frequentatissimo sia dai giocatori sia dal pubblico. Il 30enne di Montebelluna, in passato tesserato proprio per l’Associazione Tennis Desenzano, ha rischiato grosso all’esordio di mercoledì sera contro il bresciano Alessio Savoldi, cedendo il primo set e poi salvandosi al tie-break del terzo (4-6 6-1 7-6 il punteggio finale), ma da quel momento in poi ha inserito una marcia insostenibile per tutti gli avversari. Compreso il toscano Gianluca Acquaroli, che puntava a rompere l’egemonia di Speronello e invece nella finale di domenica non ha mai dato l’impressione di poter vincere. Colpa anche della stanchezza accumulata nella semifinale della sera prima contro il bresciano Davide Pontoglio (mentre Speronello non era sceso in campo per il forfait di Leonardo Malgaroli), ma pure merito del match spaziale del 2.1 veneto, bravo a trovare un tennis ancora migliore rispetto a quello che gli aveva già permesso di vincere fra 2019 e 2020. Speronello ha controllato il duello dall’inizio alla fine e si è imposto per 6-3 6-4, conquistando il suo quarto titolo stagionale.

Appassionato di mountain bike e tecnologia? Ecco il casco bici Sena R1 EVO con interfono, radio, connessione al cellulare, comandi vocali e luci di posizione!

A segno la favorita numero 1 anche nel tabellone femminile, che fra le 77 atlete in gara ha incoronato la 2.2 trentina Elisa Visentin, giunta in finale senza mai soffrire e poi brava a far valere l’esperienza nella sfida contro la sarda – di base a Palazzolo sull’Oglio – Barbara Dessolis, superata per 7-5 2-6 6-3. È stato un duello equilibratissimo, nel quale la Visentin ha saputo fare la differenza nei momenti importanti, mostrando maggiore abitudine a un certo tipo di incontri e anche a un’atmosfera degna di un evento internazionale, con spalti pieni, giudice di sedia e raccattapalle. “Siamo molto soddisfatti di come è andata – dice Damiano Saggioro, presidente dell’At Desenzano –, sotto tutti i punti di vista. Il torneo piace sempre di più, come testimonia un pubblico in costante aumento: la gente sa che nelle fasi finali il divertimento è garantito, e viene sempre più volentieri. Per fortuna il meteo ci ha graziato nelle ultime giornate, permettendoci di terminare il torneo nei tempi prestabiliti e di goderci a pieno uno spettacolo che merita il miglior palcoscenico possibile. Fin dal primo giorno della seconda settimana il livello degli incontri è stato altissimo, quindi complimenti a tutti i giocatori e in particolar modo a Speronello e Visentin, che si sono rivelati i più forti. Un grazie agli sponsor e a tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita dell’evento. Come ultima edizione da presidente – chiude – non potevo davvero chiedere di meglio”.

RISULTATI
Singolare maschile – Quarti di finale: Speronello b. Mascarini 6-4 7-5, Malgaroli b. Troebinger 6-0 6-1, Acquaroli b. Zanotti 6-1 6-3, Pontoglio b. Pozzani 6-4 6-4. Semifinali: Speronello b. Malgaroli ritiro, Acquaroli b. Pontoglio 1-6 6-2 6-3. Finale: Speronello b. Acquaroli 6-3 6-4.
Singolare femminile – Quarti di finale: Visentin b. Maines ritiro, Lioi b. Schieroni 6-2 6-7 6-3, Penne b. Moccia 6-4 7-6, Dessolis b. Maffeis 6-1 3-6 6-4. Semifinali: Visentin b. Lioi 6-2 6-1, Dessolis b. Penne 6-3 6-4. Finale: Visentin b. Dessolis 7-5 2-6 6-3.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy