GERMANI, MAGRO: CONTENTO PER COME È ANDATA LA PARTITA

71

La Germani si è aggiudicata i 2 punti del recupero del 14esimo turno e ora le Final 8 sembrano molto vicine. Per giocarsi il torneo di Pesaro adesso è fondamentale il risultato dello scontro in programma giovedì, proprio contro la Vuelle. Lo sa bene coach Magro che sostiene: “Giovedì giochiamo di nuovo, contro la squadra al momento più in forma. Proveremo a strappare il pass per le F8, due mesi fa era una follia anche solo provare a pensarci.

Riguardo alla vittoria maturata contro Brindisi, il coach sostiene che all’inizio l’atmosfera era quasi surreale, un po’ per la capienza (nuovamente) ridotta, un po’ per il lungo stop. “Dal campo la sensazione era quasi che si facessero dei possessi camminati. Era normale dopo un periodo in cui mancava il ritmo gara a noi e a Brindisi. Possiamo parlare di statistiche ma è stata una partita falsata dallo stop che Brindisi ha avuto. Però siamo riusciti a contenere il terzo miglior attacco del campionato anche il loro pilastro, Nick Perkins.

Il lungo riposo forzato non ha giovato a nessuno, ma la strategia della Germani di non fermarsi mai del tutto, si è rivelata vincente. “Spero che il problema delle positività possa rientrare a breve. Fondamentale è stato non fermarsi mai perché fermarsi tutti sarebbe stato controproducente. Dopo un lungo stop i giocatori vogliono vincere, ma il rischio di infortunio è elevato. Abbiamo cercato di mantenere sempre caldo chi era disponibile.

Ottimo Gabriel: ha fatto una partita solida anche se ha alternato buone giocate a canestri ‘mangiati’ da sotto. Sempre presente comunque a rimbalzo. Anche la serata di Petrucelli è stata degna di nota. Ha aggressività e piglio difensivo tali per cui può di sostituire Moss, ancora lontano dalla sua forma migliore. Unica pecca: i 5 falli commessi anche domenica. Per la prima volta da inizio campionato, Della Valle non ha brillato da 3, ma comunque “è stato in grado di attaccare il ferro e andare in lunetta.

Insomma, nessun passo falso della Germani dopo i 20 giorni di stop. Il riposo ora è ridotto: giovedì si torna in campo per l’ultimo incontro prima del giro di boa. 2 punti sono indispensabili per la partecipazione alle F8 che manca dal 2020, ormai lontano ricordo di un mondo senza Covid.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy