GERMANI, MAGRO: “NON C’È SPAZIO PER L’INSODDISFAZIONE”

82

La Germani e coach Magro hanno portato a casa 2 punti fondamentali in chiave salvezza. Vittoria necessaria anche per dare continuità al lavoro svolto dalla squadra, come più volte ha rimarcato il coach dalla sala stampa del PalaleonessaA2A. “Prendiamo questi due punti che ci danno fiducia. Sono contento che  l’approccio sia stato decisamente positivo. Il rischio di queste partite (in cui gli avversari sono decimati) è vedere chi manca agli avversari e pensare che sia tutto facile. Invece vincere non è mai facile. Abbiamo trovato grande fiducia e attivato i nostri tiratori. Cremona all’inizio ha provato a mischiare le carte, ma noi siamo stati abbastanza bravi e disciplinati a muovere il pallone e trovare buone soluzione di gioco”.

Nonostante la vittoria, il tecnico della Germani esprime qualche rammarico riguardo all’ultimo quarto in cui i suoi hanno un po’ abbassato la guardia, consentendo a Cremona il tentativo di aggancio. Nulla, però, che mini la soddisfazione per il successo importante: “Nel corso della partita, soprattutto nel quarto periodo, ci siamo un pochino spenti. Però in questo momento non c’è spazio per l’insoddisfazione. Non potevamo pensare di chiudere avanti di 35”. Di certo le 7 palle perse consecutive e lo 0/4 ai liberi di Cobbins non hanno aiutato nel quarto periodo. Prosegue il coach: “Potevamo fare meglio ma ora dobbiamo tenere uno spirito positivo. Dovevamo vincere e l’abbiamo fatto giocando 30’ buoni. L’ultimo quarto non è sufficiente ma quanto fatto prima ci ha permesso di avere un cuscinetto tale per portare a casa una vittoria importante”.

Motivo di contentezza per il tecnico fiorentino è la prestazione di un Kenny Gabriel più sbloccato rispetto a qualche partita fa, in doppia doppia con 16 rimbalzi. Tutti hanno contribuito all’impresa e per questo il coach non lesina sui plausi concludendo con un soddisfatto “Sono stati tutti molto bravi”.

Ora testa al 27 perché la Leonessa è attesa al PalaVerde per sfidare una Treviso offesa dalle due recenti sconfitte consecutive. “Si pensa partita dopo partita, ma l’idea è quella di andare a Treviso per giocarsela e sarebbe fondamentale per la stagione e per questo mini ciclo di 4 partite”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy