GERMANI, STAFF: NULLA DA PERDERE, ORA CI PROVIAMO

59

Dalla sala stampa del PalaLeonessaA2A, Emanuele Di Paolantonio e Matteo Cotelli commentano la vittoria della Germani contro Reggio Emilia.

“Ringraziamo il coach per quest’opportunità perché è il giusto tributo al lavoro di tutto lo staff. Per quanto riguarda stasera, – prosegue Di Paolantonio – oltre a complimentarsi con tutti, è difficile dire altro. Abbiamo fatto una partita molto seria, come Alessandro (Magro) aveva chiesto alla squadra perché tutti si ricordavano quella dell’andata. Siamo aritmeticamente terzi quindi bene così.

Anche Cotelli elogia il lavoro dello staff a cui va “un grande applauso perché si è fatto trovare pronto”. Quello di ieri sera è stato un match in cui tutti hanno dato un apporto fondamentale, ma il plauso speciale va a Salvatore Parrillo: “Durante gli allenamenti lavora sempre tanto e si è fatto trovare pronto. Questo è il lavoro di tutta la squadra ed è il motivo per cui abbiamo avuto diversi protagonisti. È il nostro spirito e siamo contenti di avere 12 giocatori sempre pronti.

Punzecchiato sul da farsi riguardo ai PO, anche il vice coach della Germani si fa trovare pronto: “Raggiunta la salvezza e il terzo posto con tre giornate d’anticipo, è inutile dirlo: siamo in ballo. Non abbiamo nulla da perdere, per cui ci proviamo.” Il non detto è, in realtà, molto eloquente e l’arrivo di John Brown III è un segnale chiaro. L’ala di Jacksonville incarna lo spirito della Germani e per questo, come dichiarato da Cotelli, non dovrebbe richiedere tempi lunghi per calarsi nel gioco biancoazzurro. Qualche allenamento e le ultime tre giornate di RS basteranno per farlo arrivare pronto ai PO. Anche riguardo a Cobbins, la società è fiduciosa: in settimana riprenderà gli allenamenti con la squadra e c’è ottimismo per le prossime uscite.

La sconfitta di Tortona ha interrotto la striscia positiva di 14 successi, ma la reazione è stata esemplare. “Poteva succedere di inciampare.” Commenta con serenità il vice di Magro. “Ma il carattere di questa squadra e il livello di applicazione mentale sono alti. La dimostrazione è stata oggi: i giocatori si sono fatti trovare pronti, nonostante i pochi allenamenti nelle gambe. Stiamo andando tutti nella stessa direzione.” Cotelli chiosa: “Non è la prima volta che questo gruppo dimostra di essere sul pezzo.” Poi conclude: “Siamo molto contenti anche del fatto che a turno tutti si siano elevati a protagonisti, questa è la forza del nostro gruppo e siamo orgogliosi di farne parte.

Dalle dichiarazioni dello staff tecnico e dalle ultime mosse societarie, traspare chiaramente quello che potrebbe essere l’ultimo obiettivo stagionale. Insomma, questa Germani può tranquillamente puntare in alto e iniziare a pensare che “non succede, ma se succede…”

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy