SERIE A: CELLINO E CAIRO, SOLI CONTRO TUTTI

316

Nella lotta per la salvaguardia del calcio italiano si sono create due fazioni: da una parte il comitato del “vogliamo chiudere il campionato a tutti i costi” capeggiato da Claudio Lotito e dalla Lazio, dall’altra quello del “chiudiamo qui la stagione” con il Brescia e Massimo Cellino a fare da caposquadra.

La sostanziale differenza rispetto a qualche settimana fa sarebbe la riduzione a sole due squadre, il Brescia ed il Torino, delle società che non vorrebbero riprendere la stagione. Cellino e Cairo contro tutti verrebbe da dire. Anche la Sampdoria ed il Genoa non sarebbero più schierate così a favore di una chiusura anticipata del campionato.

Tra queste emerge anche l’astensionismo della Spal che come il Brescia ed il Genoa lotta per la salvezza in campionato. A questo si aggiungono che Inter e Milan avrebbero addirittura dato l’assenso per giocare il resto della stagione al centro-sud Italia come chiesto e paventato dalla Lega Calcio per ovviare alla disputa di partite nei territori maggiormente colpiti dal coronavirus.

E così il Brescia si ritroverebbe il solo Torino a fianco in questa battaglia a colpi di interviste e prese di posizione. A rigor di logica apparirebbe troppo poco per poter pensare di portare avanti il proprio pensiero di chiudere prima la stagione. Probabile a questo punto che prevalga il comitato del “giochiamo a tutti i costi” per un campionato a risultare quantomeno falsato.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy