TUCANI AD UN SOFFIO DAL COLPACCIO A CUNEO

72

La Gruppo Consoli Centrale del Latte McDonald’s festeggia il rientro di Esposito e Crosatti, gioca alla pari con la BAM e strappa un punto sul difficile campo di Cuneo. Iervolino, assistant coach: “Una gara combattuta, da cui possiamo partire per lavorare ancora e preparaci al meglio per i prossimi match ”

Brescia ritrova Paolo Crosatti e Davide Esposito che rimette piede in campo dopo cinque giornate (8 punti con 3 muri per lui), ma non basta a contrastare la BAM Cuneo, più efficace a muro e al servizio e coriacea in difesa. I Tucani sono bravi a non mollare e a ricucire gli strappi, portando il match al quinto set con caparbietà e meritandosi il punto guadagnato contro una grande avversaria.

Starting six

Al Pala Ubi Banca scendono in campo Pistolesi e Wagner, Galaverna e Preti in posto quattro, Sighinolfi e Codarin al centro, con Catania libero. Nella metà campo ospite ci sono Tiberti e Bisi, Cisolla e Galliani, Candeli e Esposito, con Franzoni libero.

Il match

Cuneo, perfetta in difesa, può ricostruire ordinata e vola sul 8-2 in avvio. Galliani non perdona le poche imprecisioni nella ricezione di casa e passa anche sulla rigiocata, riducendo il gap sul buon turno al servizio di Cisolla (11-8). Il muro di Esposito su Wagner fa arrivare i Tucani ancora più vicino (12-11), ma Codarin a rete è attento e rende la vita difficile a Bisi, che pure mette a terra il 20-17 e il 22-20. Al terzo tentativo, è ancora il centrale ex bianco blu a mettere a terra la palla del set (25-22).

Esposito sfrutta la prima free ball del parziale, raddoppiata dal muro di Tiberti su Wagner (4-6), poi due errori in attacco dei Tucani e un’incomprensione in difesa danno il primo break alla BAM (11-8). Dentro Crosatti per Franzoni: arriva l’ace di Galaverna che gela i Tucani (18-12), ma il capitano rende il favore e innesca un parziale di quattro punti a zero che fa sperare. Cisolla segna il 20-18, Candeli onora l’alzata ad una mano di Tiberti e si fa sotto 21-20. Nonostante i tre errori al servizio consecutivi (e i 9 totali del set),  il muro su Wagner dà a Brescia il set ball che Tiberti non sbaglia, direttamente dai nove metri (24-26).

Sono i tre ace di casa con Codarin e Wagner a dare il vantaggio a Cuneo 10-6 nella terza frazione, ma Brescia è viva con tutti i suoi attaccanti. Cisolla passa in pipe dopo una bella azione in difesa e Galliani non trema in prima linea (10-9). I due sestetti viaggiano alla pari, fino all’ace dell’opposto di casa (18-15); nel finale il muro piemontese sale in cattedra e con tre block consecutivi lancia la volata finale (22-17). Chiude un ace di Pistolesi (25-19).

Azione combattuta in avvio che concede il 5-4 a Cuneo: Brescia è generosa e ci mette tutto quel che ha, con Cisolla bravo a portare i suoi avanti 11-10. Troppi ancora gli errori al servizio contro una BAM che non arretra e, anzi, rimette la testa sopra con Preti (14-12). Il match sembra svoltare quando in campo bresciano si sbaglia un appoggio facile, cui segue il block di casa che vale il 20-16, ma i Tucani non sono così arrendevoli e con Bisi e Cisolla (ace) mettono paura agguantando il pareggio a 21. Wagner spara out e Zambonardi  manda in campo Bergoli che si prende il set ball con il servizio (22-24). Bisi mette giù di potenza e porta a casa il punto che già vale la trasferta.

Nel tie break Cuneo strappa 8-4 facendo valere la sua forza a muro e la maggiore attenzione in difesa. Sighinolfi si fa sentire, ma anche Galliani e Cisolla (10-8). Il turno al servizio di Wagner segna le sorti e lancia la BAM verso la vittoria finale: chiude Galaverna sul 15-9.

Il commento di Paolo Iervolino, assistant coach: “Abbiamo deciso di schierare Esposito che arrivava da un lungo stop e i ragazzi sono stati bravi a ritrovarsi e combattere fino alla fine. E’ stata una bella gara contro una bella squadra, decisa da qualche calo nostro in alcuni fondamentali. Partiamo da qui per focalizzare il lavoro, sapendo che possiamo e dobbiamo migliorare ancora per i prossimi match e per il girone di ritorno”.

Michele Bergoli: “Peccato perché potevamo fare qualcosa in più; siamo stati punto a punto in tanti frangenti, nonostante noi stessimo facendo errori che avremmo potuto evitare. E’ comunque un punto guadagnato contro una corazzata e su un campo difficile. Non torniamo a casa a mani vuote”,

Prossimo appuntamento in casa per la Consoli Centrale McDonald’s il 27 dicembre contro Cantù.

Il tabellino
BAM ACQUA S.BENEDETTO – CONSOLI CENTRALE McDONALD’S  3-2
(25-22; 24-26; 25-19; 22-25; 15-9)
BRESCIA: Orlando, Tasholli, Tiberti 4, Crosatti (L), Cogliati,  Bergoli 1, Bisi 19, Franzoni (L), Galliani 21, Candeli 9, Esposito 8, Cisolla 14, Tonoli ne, Ghirardi ne. All. Zambonardi.
CUNEO: Pistolesi 5, Wagner 21, Sighinolfi 7, Codarin 9, Galaverna 15, Preti 21; Tiozzo; Catania (L); Bonola,. N.e. Bisotto, Chiapello, D’Amato, Vergnaghi.
All.: Serniotti         

Note:

Ace Brescia 5  Cuneo  8.
Battute sbagliate Brescia 22, Cuneo   15
Muri  Brescia 6, Cuneo  11
Attacco Brescia 52%,  Cuneo   51%
Ricezione Brescia 52% (20% perfetta),  Cuneo   69% (29% perfetta)
Durata: 29’ 30’ 32’, 29’, 17’. Totale: 2h17′.
Arbitri: Arbitri Davide Prati e Michele Marotta, addetto al video check: Marco Viale.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy