ATLANTIDE A MANI VUOTE DALLA TRASFERTA PUGLIESE

172

I Tucani si arrendono in quattro set ai padroni di casa in un match affrontato senza sufficiente mordente offensivo e con troppe discontinuità in difesa e ricezione. Zambonardi: “Castellana brava, ma noi troppo leggeri; ci serva per trovare l’aggressività indispensabile per proseguire la stagione”

La Gruppo Consoli McDonald’s Centrale vive ancora troppi alti e bassi, non riesce a mantenere un tasso offensivo adeguato e costante – con Cisolla unico attaccante in doppia cifra – ed è poco reattiva nelle coperture. Gioca un primo set convincente, poi vacilla in ricezione (11 gli ace subiti) e viene punita dai padroni di casa, che, proprio grazie al servizio, scavano il solco nel secondo parziale. I Tucani sembrano reagire nel terzo e stanno sopra fino a metà, ma non trovano motivazione e sufficiente concretezza per riprendersi dopo il break di casa, subendo un contraccolpo eccessivo in tutti i fondamentali. Testa da resettare per guardare al match interno contro Motta, recupero della seconda di ritorno, fissato per il 15 febbraio.

BCC CASTELLANA GROTTE – GRUPPO CONSOLI McDONALD’S CENTRALE 3 – 1

(23-25; 25-16; 25-19; 25-17)

Starting six

I Tucani sono in campo con Tiberti incrociato a Bisi, Galliani e Cisolla in posto quattro, Esposito e Patriarca al centro; Franzoni è il libero.

Gulinelli schiera Izzo incrociato a Theo, Borgogno e Fiore a banda, Truocchio e Presta al centro, con Toscani libero.

Match in pillole

Brescia parte determinata e si tiene sempre in vantaggio, giocando con ordine e senza sbavature fino al 12-15, poi subisce l’aggancio sul turno al servizio di Fiore. Esposito riesce a fermare Truocchio a muro e Cisolla scarica il braccio sulla diagonale per il 18-20, ma non basta: serve un doppio centro consecutivo di Patriarca, ben servito dal suo capitano, per consegnare il primo set ai Tucani (23-25).

Theo Lopez trascina i suoi, mentre Tiberti punta sui centrali per garantirsi il cambio palla. Gallo non è reattivo in difesa, ma si fa perdonare a muro (5-4), poi Brescia subisce un paio di ace e Zambonardi prova a inserire Crosatti in seconda linea per Franzoni. Il tecnico ospite interrompe sul 12-8, ma Theo al rientro pesca un altro ace e la BCC approfitta delle mancate coperture degli ospiti per volare 16-10. Anche il turno dai nove metri di Santambrogio mette in difficoltà i biancazzurri, che lasciano andare il set quasi senza reagire (25-16).

Primi due attacchi targati Cisolla e muro di Esposito per restare incolati al match, ma manca ancora la continuità nei colpi d’attacco, con troppi errori al servizio per Brescia (6 nel set) e con poca convinzione in copertura. Truocchio a muro è una spina nel fianco e consente ai suoi di pareggiare a 10. Il break di casa è favorito da un tocco a muro di Bisi (17-15): Brescia non trova il cambio palla e Zambonardi ferma ancora il gioco sul 19-16. La BCC allunga col muro su Galliani (21-17), che cede il posto a Mazzone. Ace di Izzo e primo punto per i pugliesi (25-19).

Rientrano Franzoni in seconda linea e Galliani in prima, ma il servizio di casa continua a dare problemi e Theo strappa con tre ace. Mazzone stavolta rileva Bisi, murato per il 7-2, e mette il servizio all’incrocio delle righe per il 10-8. Brescia prima si avvicina con caparbietà, poi sciupa con due errori in attacco (13-9) e a poco serve l’inserimento di Orazi per Esposito. Il muro di casa surclassa la prima linea biancazzurra (21-12) e la BCC conquista il match e la posta piena (25-17)

Il commento

Coach Roberto Zambonardi: “Dopo un primo parziale giocato con determinazione, e infatti vinto, c’è stato un calo di tensione innescato anche dalla qualità dei padroni di casa, bravi a metterci in difficoltà soprattutto con l’opposto e il suo servizio. Sono dispiaciuto in particolar modo per il terzo set, nel quale abbiamo sprecato troppe occasioni e abbiamo mostrato molta leggerezza in difesa. Penso sia d’obbligo, dopo questa partita, trovare la cattiveria e l’aggressività necessarie per affrontare il prosieguo del campionato con un piglio diverso”.

ll tabellino

BRESCIA: Mazzone 3, Orazi, Tiberti 2, Patriarca 9, Crosatti, Bisi 8, Franzoni (L), Galliani 8, Neubert ne, Esposito 8, Cisolla 12, Seveglievic, Ventura ne. All. Zambonardi e Iervolino.

CASTELLANA GROTTE: Fiore 11, Izzo 4, Tiozzo, Presta 8, Theo Lopes 22, Borgogno 18, Truocchio 10, Toscani (L), Santambrogio 1, Capelli. Ne: Zanettin, Arienti, De Santis (L). All. Gulinelli e Barbone.

Ace/ Battute sbagliate Brescia 2/14, Castellana 11/19.        
Muri Brescia 9, Castellana 15
Attacco Brescia 39%, Castellana 51%
Ricezione Brescia 41% (26% perfetta), Castellana 53% (31% perfetta)

Durata: 26’ 21’ 22’ 25’. Totale: 1h34

Arbitri Colucci Marco, Autuori Enrico

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy