ATLANTIDE FUCINA DI TALENTI: ECCO RICCARDO GATTO

39

Ultimi movimenti di mercato per l’Atlantide che si assicura Riccardo Gatto, giovanissimo schiacciatore in arrivo dalla serie B della Kioene Padova: “Elettrizzato all’idea di sperimentare il livello della categoria”

Si avvicina il momento del Volley mercato, che apre le porte ai 54 Club di serie A il 19 luglio a Bentivoglio (BO) e chiude la prima finestra di tesseramenti per la stagione 2022-2023, con il termine per serie A2 e A3 fissato alle 18.30 del 20 luglio. Successivamente, sarà ancora possibile affiliare giocatori, ma questi potranno scendere in campo solo dopo la terza giornata.

Nel frattempo, l’Atlantide mette a referto un’altra firma importante per l’economia di squadra: Riccardo Gatto, già serie B a Padova nella stagione passata, è pronto a fare il salto e sceglie di farlo con la maglia dei Tucani! Grazie alla collaborazione con il club veneto dell’amico Stefano Santuz, Brescia può nuovamente dare spazio e far crescere un giovane di grande talento, fresco diplomato all’istituto tecnico agrario ed in procinto di iscriversi alla facoltà di biotecnologie.

Classe 2003, 193 cm, nativo di Verona, Riccardo inizia a giocare nella stagione 2016/2017 e si fa notare come banda già alla sua prima apparizione al Trofeo delle Province, tanto che gli osservatori della Kioene lo reclutano immediatamente, ottenendo di fargli frequentare gli anni delle superiori a Padova. Comincia ad allenarsi come centrale e con quel ruolo affronta l’edizione successiva del Trofeo U15 (2018). Dall’anno seguente si sperimenta come opposto, raggiungendo sia la finale nazionale U16 da posto due, sia la finale del Trofeo delle Regioni, giocata invece ancora come centrale e persa al tie break contro la Puglia (2019). Dopo il primo anno in U19, arriva l’affiliazione alla serie B e Riccardo gioca lo scorso campionato cadetto nel ruolo di opposto. Per coach Zambonardi, “E’ un atleta forte, gran saltatore e dalla botta pesante. Lo alleneremo come banda perché crediamo che il suo potenziale in quel ruolo possa essere davvero tanto”.

Gli fa eco il giovane martello: “Mi piace giocare da opposto, ma lo schiacciatore è un ruolo più divertente e sfidante, perché devi lavorare anche sulla ricezione. Sono elettrizzato all’idea di sperimentare il livello della serie A – conferma Riccardo Gatto -, voglio mettermi alla prova e testare il mio valore all’interno di un gruppo adulto. Cercherò di portare la mia grinta sul campo di Brescia e ho intenzione di seminare per un futuro da titolare. Non vedo l’ora di misurarmi con la categoria sia in termini di gesti tecnici, sia per mettere alla prova il carattere e vedere come rispondo a quel tipo di tensione agonistica”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy