BRESCIA, MARROCCU: CELLINO INSISTE MA L’HELLAS E’ ALLE PORTE

186

IL DS SARDO DECISO A LASCIARE: IN CASO DI ADDIO PRONTO IL RITORNO DI PERINETTI

In casa Brescia resta da definire l’incognita su futuro di Francesco Marroccu. Invano Cellino starebbe tentando di persuadere il dirigente sardo nella scelta di lasciare il Brescia per l’Hellas Verona. Il club veneto ha scelto lui quale sostituto di Tony D’Amico ma il dirigente cagliaritano deve liberarsi dal Brescia prima della naturale scadenza del contratto fissata al 30 giugno. Diversi sono stati i faccia a faccia tra presidente e direttore sportivo nelle ultime ore senza tuttavia trovare una quadra. La scelta di Pep Clotet potrebbe essere direttamente proporzionale al nome del nuovo direttore sportivo.

Accantonata la coppia composta da Paolo Bravo e Ivan Javorcic del Sudtirol, scartata quella salodiana composta da Oscar Magoni e Stefano Vecchi, l’idea di Cellino è quella di ricomporre un pacchetto tecnico di primo livello. E così accanto al duo Clotet-Gastaldello il patron vedrebbe di buon occhio il ritorno di Giorgio Perinetti. Il direttore sportivo bresciano di nascita ma romano d’adozione sarebbe pronto a salire sulla nave biancazzurra riconfermando l’amore incondizionato per la piazza. Profondo conoscitore della materia calcio, ottimo intenditore di giovani ma soprattutto grande capacità di tessere rapporti tra staff tecnico e dirigenziale Perinetti parebbe la scelta più idonea. Nelle ultime ore si è fatto largo anche il nome di Pierluigi Carta. L’attuale dirigente del Cagliari ha già lavorato in passato con Cellino e gode di ottima stima ma Perinetti è in netto vantaggio.

(Fonte Bresciaoggi)

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy