CELLINO: “HO SCOPERTO PERCHÈ VOGLIONO FINIRE IL CAMPIONATO”

1.086

Nel corso dell’intervista rilasciata a La Repubblica Massimo Cellino ha parlato della possibilità di ricominciare gli allenamenti dal 4 maggio. “Ma chi ha convocato le squadre per il 4 maggio?” si è chiesto il patron del Brescia. “Glielo dico io: nessuno. Non ci sono lettere, non hanno richiamato i giocatori”. Non solo: il presidente sembra avere scoperto il perchè le società vogliono a tutti i costi finire il campionato.

Per il numero uno di via Solferino non sussistono i presupposti per la ripresa: “Vanno fatti i test e devono risultare tutti negativi, prima di ripartire. Se nella fase 2 non riaprono le chiese, come fa a ricominciare la Serie A? Anche a porte chiuse in uno stadio entrano novecento, mille persone: oltre a tutti i tesserati ci sono addetti alle luci, cameramen, idraulici, addetti all’antidoping, arbitri, delegati, ispettori Figc,e della Lega, medici, steward».

La battaglia con la Figc e con il presidente Gravina continua. Per il “palazzo del calcio” si potrebbe ricominciare anche a settembre. Dura come sempre è stata la replica di Cellino.

«I campionati non possono andare oltre il 30 giugno, quando scadono i contratti e i bilanci. Tecnicamente è impossibile. Ma i contratti tv scadono il 31 dicembre, sono gli standard contrattuali. Allora ho iniziato a cercare di capire perché insistessero e ho notato queste fatture anticipate alle tv. Siete sicuri che chi è decimo sia in grado di restituire quello che riceve se non si torna a giocare?».

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy