BRESCIA: CONFERMATO IL MAXI SEQUESTRO AL PATRON CELLINO

288

ACCOLTA LA RICHIESTA DELLA PROCURA PER IL MAXI SEQUESTRO DI 59 MILIONI DI EURO

Il Giornale di Brescia è il primo quotidiano a dare la notizia del maxi sequestro di 59 milioni di euro per Massimo Cellino. Il Tribunale del Riesame avrebbe accolto la richiesta della Procura di Brescia dipondendo il per presidente del Brescia il sequestro dei beni che, secondo la stampa locale, ammonterebbero a 55 milioni più la villa di Padenghe sul Garda.

Per il Brescia si apre ora un capitolo importante sul futuro del club. Nonostante le smentite del presidente è lecito avere delle preoccupazioni in merito a possibili ripercussioni pesanti sull’aspetto sportivo ma soprattutto su quello emotivo dell’imprenditore sardo.

La speranza, come più volte ha sottolineato lo stesso Cellino, è che questa vicenda non infici per nulla l’aspetto sportivo e gestionale del Brescia Calcio. Indubbiamente per il patron è un colpo durissimo da digerire.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy