BRESCIA: NON È FINITA FINCHÉ NON È FINITA

322

90′ PIÙ RECUPERO DAVANTI AL NOSTRO PUBBLICO: CREDERCI È D’OBBLIGO

La sconfitta del Brescia nella gara d’andata dei playout contro il Cosenza obbliga le rondinelle a vincere con 2 gol di scarto la gara di ritorno. Obiettivo non impossibile seppur complicato e difficile per una squadra che per tutto l’anno ha dimostrato di avere lacune in zona gol. La rete di Nasti e un po’ di sfortuna hanno caratterizzato la gara d’andata dove il Brescia poteva e doveva fare di più. Ma piangere sul latte versato ha poco senso specialmente considerato che c’è fortunatamente la partita di ritorno. Lo svantaggio c’è ed è innegabile ma il fatto di giocare davanti al proprio pubblico può essere fatto non di poco conto. Ma il Brescia non può più sbagliare approccio e strategia. Non può più permettersi errori. Il baratro della Serie C è un fantasma che si sta palesando e fa male al sol pensiero. Noi ci crediamo e crediamo al motto “non è finita fino a che non è finita”. Forza Leonessa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy