BRESCIA: IL KO DEL BENEVENTO E’ LA LEVA PER SOGNARE

81

Il gol nei minuti di recupero della sfida tra Cosenza e Benevento segnato da Michele Camporese, uno che in via Solferino era entrato a gennaio pensando di diventare un elemento della rosa biancazzurra ma che poi è finito a lottare non per la Serie A ma per non retrocedere, rappresenta una leva importante e da non sottovalutare per le speranze promozione del Brescia. Il ko dei sanniti permette alle rondinelle di rimanere al quarto posto a quota 61 punti evitando il sorpasso della squadra di Caserta.

La sconfitta delle “streghe” rappresenta anche le difficoltà di un campionato quanto mai incerto dove ogni partita non è mai scontata, dove ogni scontro può rappresentare un vero ostacolo nella ricorsa ai sogni. Il Brescia è pienamente conscio di questo aspetto: basta fare un resoconto delle occasioni sprecate (ultima in ordine di tempo il pareggio contro il Pordenone costato la panchina a Filippo Inzaghi) per sapere che ogni lasciata è persa.

La sconfitta del Benevento assomiglia a quell’assist del trequartista per un attaccante davanti alla porta. Un’occasione da non fallire anche se di fronte manca ancora da battere il portiere (leggi il Monza). Ma le ultime prestazioni e la voglia del Brescia di raggiungere qualcosa di grande possono e devono fare la differenza. Vincere contro i brianzoli nello scontro diretto non solo permetterebbe il sorpasso in classifica ma allo stesso tempo alimenterebbe ancor più il fuoco della passione biancazurra.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy