LOPEZ NON SI NASCONDE: “È COME UNA FINALE”

229

Diego Lopez non si nasconde dietro ad un dito per introdurre la sfida con il Lecce di questa sera. Il tecnico uruguayano la definisce una finale. Come scelte spazio al 4-4-2 con Martella e Zmrhal in campo dal primo minuto

“La corsa salvezza non la facciamo con l’Udinese, ma solo col Genoa. Non dobbiamo fare calcoli, serve giocare come nel secondo tempo contro la Spal. Siamo stati più efficaci nel momento di andare sulle corsie esterne, e avuto i tempi giusti per cercare e trovare le due punte; siamo stati attenti anche sulle marcature preventive“.

Con la Spal soprattutto nel primo tempo abbiamo cercato poco Zmrhal, al termine del primo tempo ne abbiamo parlato e dopo lo abbiamo cercato maggiormente. Credo che sia importante usare dei giocatori incisivi sulle fasce quando giochi col 4-4-2″.

“Vincere con la Spal era l’obiettivo fondamentale. Il modulo non cambia in base ai nostri avversari, come tecnico sto cercando di mettere i ragazzi nei ruoli dove possono fare meglio. Con Martella ho parlato due settimane fa, lo abbiamo provato in un ruolo in cui ha giocato un anno intero, e quindi l’ho messo lì”.

Donnarumma e Torregrossa? Siamo contenti di farli giocare insieme, stanno facendo la differenza. Nella ripresa avevamo l’opportunità di giocare sia fuori che dentro l’area, loro si trovano bene e hanno i tempi di gioco giusti. Credo sia un bene averli nel finale di stagione, ma anche per il prossimo anno: si trovano bene e hanno un ottimo atteggiamento”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy