CORINI: “LAZIO IN UN MOMENTO MAGICO MA SIAMO PRONTI”

464

Eugenio Corini è carico al punto giusto per affrontare il primo esame del nuovo anno. Il tecnico delle rondinelle sarà privo di Ndoj e Donnarumma rilanciando Balotelli dal primo minuto. Assente all’ultimo minuto Martella per febbre, tolto dall’elenco dei convocati. Avversario di turno la lanciatissima Lazio. Queste le dichiarazioni del tecnico bresciano in conferenza stampa.

“Sarà una partita oggettivamente molto difficile. Loro sono in un momento straordinario. Sanno portare a casa trofei, ma noi ci siamo preparati al meglio per affrontare una Lazio forte ed in salute”.

Cinque giorni di ritiro e poche vacanze: la squadra ha lavorato al meglio per essere pronta per affrontare la Lazio.

“Bisogna fare i complimenti ai ragazzi che si sono tolti 3 giorni di vacanza. In questi giorni di lavoro a Roma e a Brescia abbiamo lavorato tanto sull’aspetto tecnico-tattico”.

Assenti Ndoj e Donnarumma con quest’ultimo in odore di cessione…

“Donnarumma è un giocatore fondamentale. È normale che stia soffrendo il passaggio di categoria. È stato spesso però pericolos nelle gare in cui è sceso in campo. Emanuele ha avuto invece uno scompenso muscolare. Entrambi sono assenti per questa sfida ma verranno recuperati tutti per la Samp”.

Squalificato e costretto a seguire la gara dalla tribuna. Corini è amareggiato:

“Sono dispiaciuto per la squalifica. Non me la meritavo. Mi spiace tanto non essere accanto alla squadra. Sono comunqie in mani sicure con i miei collaboratori“.

Il ritorno in panchina è coinciso con un cambio di marcia del Brescia. Quale il punto di vista di Corini?

“Da quando sono tornato abbiamo riannodato i fili del discorso iniziato ad inizio stagione. In questa fase prima della sosta abbiamo affrontato squadre che come noi lotteranno fino alla fine”.

Capitolo Balotelli, la cura Corini sta portando ad una maturazione completa dell’attaccante…

“A Mario ho chiesto maggiori responsabilità. La sua carriera glielo impone. È in un ottimo momento di forma: torna, rifinisce e segna. Sta migliorando tanto e può farlo ancora. Conto su di lui”.

Sul cammino che attende il Brescia nel 2020 Corini non ha dubbi:

“Nel 2020 dobbiamo assolutamente migliorare il percorso casalingo a cominciare dalla sfida con la Lazio. La strada è quella giusta. Sarà comunque un calendario molto complicato. Dobbiamo pensare però al nostro percorso”.

Infine classica domanda sul mercato iniziato da pochi giorni:

“Il mercato è sempre difficile. Ho già parlato con la società di quale giocatore vorrei avere. Mi fido del presidente e dei giocatori che mi porta. La fattibilità degli affari non dipende da me. Gli allenatori vorrebbero sempre giocatori pronti, ma non è sempre possibile”.

Dall’inviato Michele Iacobello

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy